Aree di rispetto L.R. 61/1985 art. 50 comma 5

ultimo aggionamento 26-09-2019

Il Comune di Belluno, non si è dotato di Piano di Assetto del Territorio, conseguentemente può adottare solamente le varianti urbanistiche parziali al Piano Regolatore Generale ammesse in via transitoria dall’art. 48 comma 1 della L.R. 23/04/2004 n. 11.
Alcune tipologie di queste varianti, prevedono l’utilizzo delle procedure previste dalla L.R. 27/06/1985 n. 61 art.50 e, in taluni casi, trova applicazione anche il comma 5, del medesimo articolo, che  prevede: “Le varianti parziali cui al comma 4 non possono interessare le aree circostanti gli edifici vincolati ai sensi dell’articolo 1 della legge 1° giugno 1939, n. 1089 (oggi D.Lgs 42/2004 , parte seconda – n.d.r.), per una fascia non inferiore a metri lineari 200 dai confini dell’edificio, delle sue pertinenze ed eventuali aree a parco.”

Recentemente è stata conclusa l’attività ricognitiva di censimento degli immobli vincolati ai sensi  del D.Lgs 42/2004 , parte seconda, ciò ha permesso di individuare le fasce dei 200 m dai confini e/o dalle pertinenze tali immobili e produrre la cartografia pubblicata in questa pagina.

Quadro generale delle planimetrie (cliccare su un riquadro per accedere alla planimetria)

T001 T002 T003 T004 T005 T006 T007 T008 T009 T010 T011 T012 T013 T014 T015 T016 T017 T018 T019 T020 T021 T022 T023 T024 T025 T026 T027 T028 T029 T030 T031 T032 T033 T034 T035 T036 T037 T038 T039 T040 T041 T042 T043 T044 T045